Spedizione Italia GRATIS da € 69,00 (fino a 5 kg)

Come proteggere la pelle dal sole

Proteggere la pelle dal sole è diventato importantissimo, lo abbiamo capito tutti. I tempi degli scaffali pieni di protezioni solari basse e pericolose sono lontani. Abbiamo notato però che molti clienti sono ancora un pò confusi in merito alle caratteristiche di una crema o protezione solare naturale e sostenibile. Cerchiamo di fare chiarezza.

Siamo quello che mangiamo

Come spesso accade, la natura ci fornisce alimenti di stagione che hanno una loro funzione specifica. Anche per quanto riguarda l’esposizione solare, gli alimenti ricchi di carotenoidi, licopene e antiossidanti in genere possono aiutarci a contrastare l’invecchiamento precoce e i danni da esposizione solare. Pensiamo appunto a carote, mango, meloni, pesche e albicocche. Forse non sai che puoi trovare beta-carotene anche nell’olio, nelle verdure a foglia verde come gli spinaci, il prezzemolo e la rucola, ma anche piante come il tarassaco e tanti cereali.

Nuova crema solare spf 50 Officina Naturae

Le buone abitudini

Ricordiamo che il buonsenso gioca sempre un ruolo importante, anche in questo caso. Evitare di esporsi al sole tra le 11 e le 16 è un consiglio evergreen, spesso disatteso. Non è il solo purtroppo. Bere molta acqua, applicare le creme solari ad intervalli regolari e coprire testa, occhi e parti delicate sono solo alcuni dei comportamenti intelligenti che andrebbero sempre seguiti. Anche gli ombrelloni da spiaggia e alcuni tessuti non ci proteggono completamente dai raggi UVA e UVB del sole, persino quando il cielo è nuvoloso. L’assunzione di alcuni medicinali predispone ad una maggiore fotosensibilizzazione, come alcuni antibiotici ad esempio. Se si stanno assumendo dei farmaci si dovrebbe sempre controllare che l’esposizione solare sia compatibile con il trattamento farmacologico.

Filtri solari minerali e chimici

Quale crema solare utilizzare per ridurre i danni da esposizone solare? Iniziamo con il dire che nessuna crema solare proteggerà completamente dai raggi solari. Si tratta di un importante punto di partenza che ci deve spingere a prendere in considerazione quanto abbiamo appena detto.

I filtri solari fisici naturali e minerali sono quelli più consigliati sia per la loro efficacia e tollerabilità cutanea che per la sostenibilità ambientale. Si tratta di uno scudo riflettente a base di biossido di titanio o ossido di zinco che respinge i raggi solari facendone disperdere il calore. Quando si usano queste creme infatti la pelle rimane ad una temperatura accettabile evitandone il surriscaldamento. Sono sicuri anche per i più piccoli e non danno problemi di irritazione cutanea, anzi in alcuni casi hanno un effetto lenitivo.

I raggi UVB sono responsabili di eritemi, arrossamenti e dei classici effetti da sovra esposizione solare. Quelli che però destano più timore sono soprattutto gli UVA che penetrano più in profondità e sono sotto esame per una possibile correlazione con l’insoregenza del terribile melanoma. Pensate che le lampade solari possono produrre fino a 12 volte più radiazioni solari UVA rispetto a quelle naturali.

latte solare spf 30 la saponaria

Latte solare spf 30 La Saponaria

I filtri minerali preteggono efficacemente quando hanno un fattore di protezione (SPF) da 30 a 50. I filtri minerali riflettono anche la luce oltre ai raggi UVA e UVB e questo aspetto fa assumere in alcuni casi un effetto biancastro, che però svanisce immediatamente. Si tratta in realtà di una prova che siamo protetti correttamente. Sia Officina Naturae che La Saponaria, hanno appena riformulato le loro creme in modo da rendere praticamente impercettibile questo aspetto.

Consigliamo filtri solari minerali che non contengano nano particelle al loro interno. Purtroppo si conosce ancora poco l’effetto dei prodotti nanotecnologici sulla nostra salute e abbiamo deciso si non proporre prodotti di questo tipo.

Non trascuriamo l’effetto che oli solari tradizionali e filtri chimici possono avere sull’ecosistema marino. Devastanti. Scegliere una crema naturale solare a filtri minerali, serve anche per ridurre al minimo il nostro impatto sull’ambiente e, ad esempio, sui coralli che soffrono particolarmente per la presenza di queste sostanze chimiche e che può portare anche alla loro morte. I filtri solari chimici bloccano la penetrazione dei raggi solari nel mare dove sono indispensabili per la vita e i processi biochmici.

Crema solida attivatore solare Senso Naturale

Astaxantina, antiossidante potentissimo

Oltre alla vitamina C, esiste una nuova soluzione per poter preparare la pelle all’esposizione solare. L’astaxantina, una molecola che contiene fino a 60 volte più antiossidanti della vitamina C. Trovi questo principio attivo all’interno della nuova crema solida di Senso Naturale chiamata “Attivatore Solare“. Il suo scopo è riempire la pelle di antiossidanti per ridurre lo stress del sole che crea danni come le famose macchie da radicali liberi. Questa crema si applica la sera e aiuta ad ottenere un’abbronzatura più sana e uniforme. Questo principio attivo è presente anche nel prodotto per capelli CoWash che estende i benefici dell’astaxantina anche alla nostro chioma.

Buona abbronzature a tutti!

Scegli un altro argomento…

Categorie

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Scopri altri argomenti

Categorie

Articoli in evidenza

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4) con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.
LAngoloDiCaty_FavIcon-2.png
[]